Zirtual, Causa del decesso: si è “bruciato”

VareseNext, rubrica "Necrologi" - Zirtual

Zirtual era stata pensata come piattaforma di assistenza online per piccole imprese, liberi professionisti o team di lavoro. Il servizio era altamente richiesto dai clienti e apprezzato dai finanziatori. Allora dove c’è stata la falla? Dove si insidiava il germe del fallimento? Ecco l’esperienza raccontata dalla fondatrice di Zirtual:

“Oltre quattro anni fa mi sono spostata da San Francisco verso il Nevada verso un viaggio da back packer un desiderio ardente di avere di trasformare il mio Blog (business secondario) in una reale possibilità di business. Un business chiamato Zirtual. Avevo piccoli risparmi quindi sono rimasto in ostello per i primi tre mesi, sognando quanto sarebbe stata meravigliosa la vita quando sarebbe stata lanciata la piattaforma Zirtual e avrebbe avuto un centinaio di impiegati felici di lavorare sul progetto.


Vuoi avere uno spazio per la tua startup? Scopri come a questa pagina!


Burn baby burn…disco inferno

Ok,ora andiamo velocemente a quattro anni dopo…
Non vivo più in un ostello. Vivo in una casa deliziosa con il mio ragazzo, il quale è il possessore. Non lavoro per Startbuck. Ora lavoro negli uffici di SF o per quelli di Vegas. Zirtul non è diventata una grande azienda. Nel momento di massimo apice ha raggiunto il numero di 500 impegno, servizio centinaia e centinaia di clienti.
La grande e rapida crescita ci ha coinvolto e negli ultimi sette giorni è stata come una spirale che ci ha portato a fondo. Mai vista una cosa del genere.

Quindi che cosa è andato male? La risposta è una soltanto: “burn”.

“Burn” è quella parola dal significato recondito complesso che non è molto presa in esame nella comunità della Silicon Valley in cui l’accesso al capitale, nei tempi positivi, sembra essere possibile. “Burn” è quella somma di danaro che va fuori dalla porta, per cui se guadagni 100 in un mese ma paghi 150, ti bruci (“burn”) il 50. Badate bene, Zirtual non era assolutamnte un’azienda che spendeva più del necessario – eravamo molto parchi nelle spese. In totale abbiamo raccolto almeno $5milioni rispetto ai passati tre anni e ma quando abbiamo abbandonato i contratti indipendenti (corrispettivo ritenuta d’acconto, etc…) per gli impiegati, i nostri costi si sono impennati.

Alla fine il giorno del “burn”: ecco cosa accadde a Zirtual.

La ragione per cui non potevamo avere maggiori avvisaglie del disastro incombente nell’arco delle 11 ore, io ho fatto qualsiasi cosa fosse in mio potere per raccogliere danaro e raddrizzare il tiro. Dopo il fallimento per assicurarsi ancora fondi, la legge ha richiesto di porre fine ai contratti di tutti quando ormai è chiaro per tutti che non saremmo stati in grado di pagare lo stipendio successivo. Questo significava anche che immediatamente tutti nostri clienti ci hanno sfiduciati. Il risultato mi ha spezzato il cuore ( centinaia delle nostre persone hanno perso il lavoro e i centinaia dei nostri clienti, che amavano il nostro prodotto, che pagavano per esso, lo hanno perso).

Non riesco a non esprimere il mio profondo rammarico nell’abbandonare i miei impiegati, i miei clienti e i miei investitori. Ho letto diverse note da persone che mi hanno definita una persona “stoica” quando la montagna di m***a ci ha sommersi fino al collo. Ma in verità ogni volta che mi sono trovata sola ho pianto come una bambina.

Alla fine di quei giorni siamo cresciuti più velocemente di quanto non fossimo in grado di controllare. La nostra spirale in cui ci siamo bruciati era assolutamente fuori dal nostro controllo.

All’unidiesima ora…

Durante tutto quel periodo ero contattata dai clienti e amici di un ivestitore che avevamo, Wil Schroter, CEO della Startup.com – una delle più grandi compagnie di lancio di startup di tutto il mondo. Era davvero una grande possibilità, aveva lanciato ben sette compagnie e venduto a ventures quattro. Durante le ultime 24 h di vita di Zirtual abbiamo cercato di chiudere un contratto per cui Startup.com avrebbe acquistato Zirtual, e tutte le sue attività così da riavviare l’azienda partendo dall’inizio e reinventando il sistema – così da offrire ai nostri clienti l’opportunità di avere indietro alcune delle Zeople. Come il resto della situazione, queste conversazioni sono avvenute alla velocità della luce. Non eravamo in grado di condividere alcun update con la community fino ad oggi – e io rimpiango il giorno in cui non abbiamo avuto risposta dalla nostra community molto presto. Abbiamo costruito una incredibile fiducia con i clienti nell’arco degli anni e davvero rincresce vedere che è stata persa nel giro di pochi giorni”

I risultati dell’autopsia

Zirtual è stata una meteora che si è bruciata nel giro di poco tempo in modo del tutto inaspettato. La sua crescita vertiginosa ha portato la società ad implodere perchè non era sotto controllo.

Prevenire è sempre meglio di curare: la lezione da imparare

La lezione da imparare da questo fallimento? Monitorare la crescita dell’azienda. Mai prendere troppi clienti se non sei in grado di controllare il flusso.

Vuoi essere aggiornato sulle novità relative al mondo delle startup? Iscriviti alla nostra newsletter compilando il form sottostante!